FONDO  SICILIA                    

 

Quattro finanziamenti smart per ripartire!

Dalle spese di gestione all’integrazione di liquidità all’acquisto di D.P.I. ai costi per l’innovazione tecnologica

I finanziamenti possono essere concessi alle cooperative aventi sede e operanti in Sicilia con le limitazioni poste dai vigenti Regolamenti Comunitari 

Domande da presentare entro il 31/7/2020

Riavvio dell’attività

Integrazione di liquidità

Il finanziamento si rivolge alle cooperative la cui attività è identificata da un codice ATECO non rientrante nell’Allegato 1 al D.P.C.M. 25/3/2020 e successive modifiche

 

  • Tipologia: credito di esercizio destinato al finanziamento dei costi di gestione (salari, stipendi, oneri sociali, locazioni commerciali, fornitori, utenze e servizi vari) da sostenere nei 60 giorni successivi alla ripresa dell’attività. Saranno considerati, quale base di calcolo per il finanziamento, i costi di gestione sostenuti nello stesso periodo dell’anno precedente e rilevati dal bilancio di verifica al 31/12/2019 
  • Tasso: 30% del tasso di riferimento stabilito dalla Commissione Europea – oggi 0,23%
  • Commissione: 1,50% dell’importo del finanziamento concesso
  • Durata: 24 mesi – rientro in 13 mensilità a partire dal 12° mese dalla data di erogazione
  • Erogazione: il credito sarà erogato al netto degli interessi (netto ricavo)
  • Importo concedibile: da 3.000 a 30.000 euro
  • Garanzie: fideiussione personale dei componenti il Consiglio di Amministrazione
  • Tempi di istruttoria: non oltre 20 giorni lavorativi
  • Costo pratica: 75,00 che la cooperativa pagherà prima dell’erogazione
Il finanziamento si rivolge alle cooperative la cui attività è identificata da un codice ATECO rientrante nell’Allegato 1 al D.P.C.M. 25/3/2020 e successive modifiche

 

  • Tipologia: credito di esercizio destinato all’integrazione di liquidità resa carente per cause legate all’emergenza sanitaria (ad es. aumento dei crediti non riscossi da clienti, spese necessarie a mantenere attiva l’attività durante il lockdown, ecc.). Saranno considerati, quale base di calcolo del finanziamento, le voci attinenti alla liquidità e ai costi di gestione, rilevati dal bilancio di verifica al 31/12/2019 e rapportati al periodo che ha interessato il lockdown 
  • Tasso: 30% del tasso di riferimento stabilito dalla Commissione Europea – oggi 0,23%
  • Commissione: 1,50% dell’importo del finanziamento concesso
  • Durata: 24 mesi – rientro in 13 mensilità a partire dal 12° mese dalla data di erogazione
  • Erogazione: il finanziamento sarà erogato al netto degli interessi (netto ricavo)
  • Importo concedibile: da 3.000 a 30.000 euro
  • Garanzie: fideiussione personale dei componenti il Consiglio di Amministrazione
  • Tempi di istruttoria: non oltre 20 giorni lavorativi
  • Costo pratica:  75,00 che la cooperativa pagherà pagherà prima dell’erogazione

Acquisto di D.P.I. per i dipendenti

Innovazione tecnologica

Il finanziamento si rivolge alle cooperative che devono acquistare Dispositivi di Protezione Individuale da distribuire ai propri dipendenti

 

  • Tipologia: credito di esercizio destinato all’acquisto di dispositivi di protezione individuale per i propri dipendenti
  • Tasso: 30% del tasso di riferimento stabilito dalla Commissione Europea – oggi 0,23%
  • Commissione: 1,50% dell’importo del finanziamento concesso
  • Durata: 24 mesi – rientro in 13 mensilità a partire dal 12° mese dalla data di erogazione
  • Erogazione: il finanziamento sarà erogato al netto degli interessi (netto ricavo)
  • Importo concedibile: da 3.000 a 30.000 euro
  • Garanzie: fideiussione personale dei componenti il Consiglio di Amministrazione
  • Tempi di istruttoria: non oltre 20 giorni lavorativi
  • Costo pratica: € 75,00 che la cooperativa pagherà prima dell’erogazione
Il finanziamento si rivolge alle cooperative che devono dotarsi di strumenti tecnologici per la ripresa o la continuazione dell’attività

 

  • Tipologia: credito di esercizio destinato al finanziamento dell’innovazione tecnologica necessaria all’attività caratteristica della cooperativa (ad es. linee VPN o di quanto necessario per lo smart working, piattaforme per collegamenti audio/video, ecc.)
  • Tasso: 30% del tasso di riferimento stabilito dalla Commissione Europea – oggi 0,23%
  • Commissione: 1,50% dell’importo del finanziamento concesso
  • Durata: 24 mesi – rientro in 13 mensilità a partire dal 12° mese dalla data di erogazione
  • Erogazione: il finanziamento sarà erogato al netto degli interessi (netto ricavo)
  • Importo concedibile: da 3.000 a 30.000 euro
  • Garanzie: fideiussione personale dei componenti il Consiglio di Amministrazione
  • Tempi di istruttoria: non oltre 20 giorni lavorativi
  • Costo pratica: € 75,00 che la cooperativa pagherà prima dell’erogazione

Le istanze sono cumulabili, ma la somma totale richiesta non deve superare i 30.000 euro

Documentazione da allegare all’istanza

N.B. Le istanze non corredate di tutta la documentazione non saranno prese in considerazione e saranno archiviate
Documentazione comune ai quattro finanziamenti
Documentazione per tipo di finanziamento
  • Atto costitutivo e statuto vigente;
  • Delibera del Consiglio di Amministrazione con la quale il legale rappresentante è autorizzato a richiedere all’Ircac il credito di esercizio, specificandone l’importo;
  • Dichiarazione aiuti “de minimis” – scarica in pdf;
  • Consenso al trattamento dei dati personali – scarica in pdf;
  • Fideiussioni dei componenti il Consiglio di Amministrazione – scarica in pdf;
  • Attestazione di revisione rilasciata dall’Associazione di appartenenza o “Certificato di revisione” rilasciato dall’Assessorato alle Attività Produttive ex art.5, comma I del D. Lgs. n.220 del 2 Agosto 2002, o comunicazione che lo stesso è in fase di rilascio ovvero il procedimento è sospeso ex D.P.C.M. 22/3/2020 e s.m. e i.;
  • Bilancio di verifica al 31/12/2019 completo di tutte le poste di rettifica.
Gruppo di lavoro

 

Riavvio dell’attività

  • Domanda su modello predisposto dall’Istituto – scarica in pdf – word   
  • Breve relazione che descriva l’attività della cooperativa, con particolare riferimento alla situazione economico-finanziaria determinatasi con l’attuale emergenza sanitaria e che riporti i dati relativi ai costi mensili per salari, stipendi, oneri sociali, locazioni commerciali, fornitori, utenze e servizi vari.

Integrazione di liquidità

  • Domanda su modello predisposto dall’Istituto – scarica in pdf – word   
  • Breve relazione che descriva l’attività della cooperativa, con particolare riferimento alla situazione economico-finanziaria determinatasi con l’attuale emergenza sanitaria e che riporti i dati relativi alla contrazione della liquidità e i motivi che l’hanno determinata .

Acquisto D.P.I. per i dipendenti

  • Domanda su modello predisposto dall’Istituto – scarica in pdf   word 
  • Breve relazione che descriva l’attività della cooperativa, con particolare riferimento allo svolgimento della stessa in concomitanza con l’attuale emergenza sanitaria e che riporti i costi da affrontare per l’acquisizione dei dispositivi di protezione individuale da distribuire ai propri dipendenti, allegando i relativi preventivi.

Innovazione tecnologica

  • Domanda su modello predisposto dall’Istituto – scarica in pdf – word 
  • Breve relazione che descriva l’attività della cooperativa, con particolare riferimento allo svolgimento della stessa in concomitanza con l’attuale emergenza sanitaria e illustri i costi che la cooperativa deve affrontare per acquisire le dotazioni tecnologiche necessarie alla continuazione della propria attività, allegando i relativi preventivi.

Le istanze devono essere presentate entro il 31/7/2020 esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica

ircac-covid19@pec.it

Le cooperative richiedenti devono essere in regola con i pagamenti di altri finanziamenti in ammortamento con l’Ircac, fatti salvi i benefici discendenti dall’ Accordo ABI e dal successivo Addendum del 12/3/2020